Archivio dell'autore: mdfsorre

Il traffico aumenta il PIL. Non senti i benefici?

Quando guardo il traffico che affligge quotidianamente la nostra bella penisola sorrentina, immagino che le persone imbottigliate siano felici.

Devo per forza immaginarle così, perché così ci hanno sempre insegnato da sempre e continuano a farlo. Cosa? Beh non ci dicono ogni santo giorno che quando il Pil aumenta, automaticamente aumenta anche il nostro benessere?

Non stiamo ogni giorno attaccati a questo zerovirgola in più o in meno, semestrale, mensile, annuale, previsionale?

Fanno addirittura delle trasmissioni di ore ed ore e si danno battaglia senza esclusione di colpi i nostri politici, per accaparrarsi il merito di quello zerovirgola in più. Quindi devo dedurre che chi produce pil stia producendo ricchezza vera e quindi tanta salute e benessere.

Ma che cos’è questo famigerato PIL o Prodotto Interno Lordo? Non è altro che un indicatore monetario. Cioè misura quante merci e servizi si sono scambiate con uso di moneta. Tutto qui.

Quindi, vado a dedurre che quando restiamo, quotidianamente, imbottigliati nel traffico, noi stiamo consumando quella merce che comunemente chiamiamo benzina; e più ne consumiamo più ne dovremo acquistare e quindi contribuiamo all’aumento del PIL e quindi del benessere della collettività.

Eppure io non vedo molte persone felici in auto, imbottigliate, di fretta, stressate. Forse che qualcosa non quadra?

E pensare che con il consumo della merce benzina, stiamo anche contribuendo ad inquinare unbel pò di aria e quindi molte persone rischiano non poco di ammalarsi di malattie anche molto gravi. Ah, infatti l’Italia è ai primi posti per mortalità legate all’inquinamento dell’aria.

E cosa c’entra questo con il PIL? c’entra c’entra. Non sapete che il PIL aumenta – e anche di molto – quando aumentano le spese sanitarie? quando cioè usiamo i servizi sanitari? aumenta anche di molto, e non è un caso che i nostri politici facciano a gara ad averla sotto controllo.

Nel Pil quindi ci sono certamente merci e servizi buoni ma anche tanti, tantissime merci e servizi inutili, non buone e anzi dannose. Quindi cosa ne possiamo dedurre? Ne deduciamo che l’aumento del PIL non significa affatto che aumenta anche il nostro benessere e quindi la nostra felicità o sicurezza di vita non può dipendere certamente dal segno + dinnanzi ad una cifra che contiene di tutto men che meno quello che davvero sevirebbe al benessere di tutti noi.

Quando vi ritroverete nel traffico, pensateci. E pensiamoci tutti noi ogni qualvolta assistiamo, leggiamo o ascoltiamo, discorsi inutili e fuorvianti su questo famigerato PIL

 

Convegno Modelli strategie energetiche – Decrescita Felice e AIEE 4 ottobre Roma Campidoglio

L’Associazione Italiana degli Economisti dell’Energia (AIEE) e il Movimento per la Decrescita Felice (MDF) con il Patrocinio del Comune di Roma, assessorato all’Ambiente, e la collaborazione come Media Partner della rivista di settore Quale Energia, del sito Equologia, e di Radio Cusano Campus, propongono un convegno finalizzato alla promozione del dibattito tra tutte le istituzioni e gli enti interessati a discutere la riduzione delle emissioni di gas serra programmata dall’Unione Europea al 2050.

Questo il link per iscriversi:
https://goo.gl/forms/dcH3UaJoKt8629i72

26585

Programma:

9.00             Registrazione dei partecipanti (ingresso libero, con iscrizione obbligatoria entro il 30/9)

9.30              Saluto introduttivo

Pinuccia Montanari      Ass. Ambiente Comune di Roma

Lucia Cuffaro                     Pres. Movimento per la Decrescita Felice (MDF)

Carlo Andrea Bollino      Pres. Associazione Italiana Economisti dell’Energia (AIEE)

10.00             Presentazione dei modelli di simulazione dinamica relativi al futuro utilizzo dell’energia e                         della riduzione delle emissioni dei gas serra; analisi fatta e conclusioni raggiunte:

Maria Rosa Virdis                      ENEA, Unità Studi e Strategie di Roma

Simone D’Alessandro   Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Pisa

Massimo Gallanti                       RSE Sistemi Energetici di Milano

Federico Pontoni                       IEFE, Università Luigi Bocconi di Milano

Verrà inoltre illustrata da Marco Morosini (Politecnico di Zurigo) la strategia energetica al 2050 che la Svizzera ha approvato con un referendum popolare a maggio del 2017.

13.00 – 14.30 Pausa pranzo

14.30             Tavola rotonda, per confrontare i risultati di ogni modello e raccogliere suggerimenti e                         strategie utili a chi dovrà gestire in Italia il progetto di riduzione della CO2.

Partecipano:

Alessandro Carettoni (Ministero Ambiente), Mario Contaldi (Ispra), Ivan Faiella (Banca d’Italia), Luca Iacoboni (Greenpeace), Matteo Leonardi (WWF), Simone Mori (Elettricità Futura), Edoardo Zanchini(Legambiente), nominativo da confermare (Ministero Sviluppo Economico).

Moderano: AIEE e per MDF Emanuele Piccinno e Luigi Giorgio

1.   MDF e AIEE 

Il Movimento per la Decrescita Felice, nato nel 2007, si è posto come una voce critica verso il sistema di iper-produzione che caratterizza la nostra economia, auspicando l’evoluzione verso una bio-economia che mantenga un equilibrio tra l’impatto dell’umanità (utilizzo di risorse e produzione di rifiuti) e la capacità riproduttiva della terra (biocapacità).

L’Associazione Italiana degli Economisti dell’Energia è un organismo indipendente, no-profit che riunisce tutti coloro che studiano, dibattono e promuovono la conoscenza dell’energia nel nostro Paese. Opera da trent’anni nel settore energia ed ambiente attraverso convegni, dibattiti, studi, consulenze, corsi di formazione post-universitari e pubblicazioni scientifiche.

2.    La riduzione delle emissioni di gas serra

Il problema del riscaldamento globale è ormai riconosciuto come prioritario da tutte le nazioni, anche a livello politico. L’accordo di Parigi sul clima, ratificato nel dicembre 2015 e firmato da 175 nazioni il 22 aprile 2016, ha definito come obiettivo il contenimento entro 2 gradi centigradi dell’aumento della temperatura media del pianeta.

Già nel 2009[1] l’Unione Europea si è posta l’obiettivo di ridurre le proprie emissioni di gas serra dell’80-95% entro il 2050 rispetto ai livelli del 1990.

Nel 2011 la “Roadmap 2050”[2] della Commissione aveva proposto una tabella di marcia per le prospettive d’azione fino al 2050, per consentire all’UE di conseguire l’obiettivo di riduzione concordato preservando e supportando la competitività dell’economia. La roadmap contemplava come passo intermedio la riduzione delle emissioni del 40% entro il 2030.

Nel marzo 2013 il Ministero dello Sviluppo Economico ha presentato il documento “Italy’s National Energy Strategy” (SEN) che illustra le sette priorità ritenute indispensabili per raggiungere nel nostro paese l’obiettivo di riduzione delle emissioni.
A giugno 2017 Il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Ambiente ne hanno presentato una nuova versione, attualmente in consultazione, che si prevede sia rilasciata in versione definitiva nell’autunno 2017.

Molti enti e istituti di ricerca italiani hanno presentato, dopo la pubblicazione della SEN, degli studi per evidenziare proposte e strategie ritenute necessarie per la sua implementazione.

Anche a livello internazionale, sono ormai numerosi gli studi, le simulazioni e le dichiarazioni politiche per valutare e abbracciare la transizione verso un sistema basato sulla massima efficienza energetica e sull’esclusivo utilizzo di fonti rinnovabili.

3.    L’importanza dei modelli di simulazione

A fronte dell’analisi delle strategie da usare per la riduzione della CO2, un piano di implementazione deve, tra gli altri aspetti, chiarire a quanto ammontano le risorse economiche necessarie e allo stesso tempo valutare quale sarà il suo impatto sui parametri macroeconomici principali: occupazione, PIL, dinamica dei salari, distribuzione del reddito ecc.

Da molti anni un aiuto per ragionare sul secondo punto è fornito dai modelli di simulazione sviluppati da computer con specifici software applicativi.

La dinamica dei sistemi, grazie alla sua rappresentazione grafica, la sua flessibilità, le simulazioni e l’analisi di scenario, è in grado di capire le dinamiche che si mettono in moto fra i sistemi economico, ecologico e sociale, e di valutare le loro interconnessioni e il loro feedback.

Molti modelli sono stati messi a punto nel campo della macroeconomia ecologica, soprattutto in ambito universitario.

Una recente pubblicazione di Ecological Economics[3] ne analizza ben 22, sviluppati tra il 2010 e il 2016.

Sappiamo che in Italia, anche al di fuori dell’ambito accademico, altri Enti ed Associazioni hanno sviluppato modelli di simulazione energetica che contemplano la riduzione della CO2.

Si è pensato quindi di organizzare un convegno aperto a coloro che si occupano di questa tematica.

[1]Consiglio Europeo, 29-30 ottobre 2009, conclusioni della Presidenza del Consiglio Europeo (15265/1/09 REV1).

[2] “Una tabella di marcia verso un’economia competitiva a basse emissioni di carbonio nel 2050”, Comunicazione della Commissione, COM(2011) 112 definitivo, 8 marzo 2011.

[3] Ecological Macroeconomic Models: Assessing Current Developments, Lukas Hardt and Daniel W. O’Neill, 2017.

Laboratorio di panificazione naturale 28 maggio a Sorrento

Riprendono i laboratori della decrescita felice a Sorrento.

L’appuntamento è per il 28 maggio 2017 alle ore 17 presso il centro Caritas di Sorrento, in via Bartolomeo Capasso (Giardino della Parrocchia di NS di Lourdes)

Cosa occorre:

1 kg di farina a vostra scelta

alcuni semi se gradite, a vostro piacere

1 ciotola molto capiente

1 grembiule

1 busta per portare a casa il lavoro prodotto

Per info e prenotazioni fino ad esaurimento posti:

Fb: Quelli del movimento per la decrescita felice Sorrento

Email: info@mdfsorrento.it

MDF Sorrento aderisce all’ON-AIR festival 2016 ON AIR FESTIVAL SORRENTO 2016 – CONCORSO INTERNAZIONALE DI CORTOMETRAGGI.

E’ con molto piacere che il circolo MDF Sorrento accoglie l’invito a collaborare all’On-Air Festival Sorrento 2016 ideato dal C.M.E.A. (centro meridionale di educazione ambientale) per il secondo anno, col patrocinio del comune di Sorrento ed insieme alle maggiori associazioni ambientaliste del territorio e con il prestigioso Patrocinio dell’Istituto Nazionale di Ricerca Educativa INDIRE.

Ancora con maggior piacere il nostro circolo decide di collaborare fattivamente, visto il target di sensibilizzazione che si è scelto, quello cioè delle giovani generazioni, vero patrimonio per sperare in un radicale cambiamento di rotta nella salvaguardia del pianeta.

La seconda edizione di “On-Air Festival, il vento che porta a Sorrento”, è un CONCORSO INTERNAZIONALE DI CORTOMETRAGGI su ambiente e dintorni in programma a Sorrento nei giorni 4, 5 e 6 aprile 2016 è totalmente gratuita e riguarda gli studenti di tutte le scuole italiane e straniere di ogni ordine e grado, e i filmaker.

UN FESTIVAL ONLINE!
Per concorrere basta inviare i video online con wetransfer, entro e non oltre venerdì 12 febbraio 2016, e iscriversi collegandosi al sito www.cmea.it dove sono consultabili bando e regolamento del Festival.

LA NOVITA’ DI ON AIR FESTIVAL – EDIZIONE 2016: LA GIURIA DEI RAGAZZI
Una GIURIA TECNICA sceglierà tra tutti i video iscritti, tre finalisti per ciascuna categoria, ma sarà la GIURIA SPECIALE, costituita dagli studenti delle scuole del comprensorio sorrentino, a decretare i vincitori del TROFEO CMEA i quali conosceranno l’esito del concorso solo durante la serata di premiazione il 6 aprile al Teatro Tasso di Sorrento.
I tre finalisti di ciascuna categoria saranno ospiti della Città di Sorrento nella tre giorni del festival.

+++ rinvio laboratorio 7-8 novembre +++

Gentili soci e simpatizzanti,

Comunichiamo che ad oggi, 5 novembre 2015, abbiamo ricevuto poche iscrizioni per i corsi del 7/8 novembre p.v.

I corsi che prepariamo hanno lo scopo di avvicinare chi lo desidera, alle tematiche della decrescita felice, che prima di essere un saper fare, vuole essere un modo diverso di vedere il mondo e le relazioni.

Ogni laboratorio prevede un grosso lavoro alle spalle, sia organizzativo che strettamente pratico. Ognuno di noi “rinuncia” volentieri ad una parte del suo tempo per poterlo donare in un’ottica di collaborazione e di conoscenza reciproca.

Per questo motivo cerchiamo sempre di studiare tempi e modi che possano permettere l’inclusione del maggior numero di persone.

In questo caso specifico forse abbiamo calcolato male “gli ingredienti” e per non sprecare occasioni d’incontro preferiamo RINVIARE i laboratori sulle brioches del 7/8 novembre.

Cercheremo di recuperarlo quanto prima, organizzandolo in modo migliore anche per favorire una maggiore affluenza.

Sicuri della comprensione da parte di coloro che avevano dato adesione, auguriamo a tutti un sereno fine settimana nella certezza di darvi presto nuove notizie aggiornate.

A presto.

Il circolo MDF di Sorrento.

P.s. Il corso sul sapone naturale del 22 novembre resta sempre aperto e valido.

Segna le date: Riprendono i corsi del saper fare del circolo MDF di Sorrento

Carissimi soci e simpatizzanti,

è con vero piacere che vi informiamo della ripresa di alcuni corsi del “saper fare” del circolo per la decrescita felice di Sorrento.

Per questo autunno-inverno abbiamo pensato di organizzare , al momento, due laboratori principali

  • PRIMO LABORATORIO.  Come fare le brioches con pasta madre.

3022_4221855037376_219024130_n

Quando. sabato 7 novembre 2015 dalle ore 15.30 e domenica 8 novembre mattina dalle ore 8.15 presso il centro Caritas di Sorrento sito in via Bartolomeo Capasso (giardino della parrocchia di N.s. di Lourdes)

Cosa occorre.  Sabato: Grembiule da cucina, piccola ciotola.

Domenica: appetito per la prima colazione e voglia di stare un pò insieme degustando l’opera delle nostre mani.

  • SECONDO LABORATORIO saponificazione naturale.

259966_4367121748953_1324689409_n

Quando:  domenica 22 novembre presso il centro Caritas di Sorrento sito in via Bartolomeo Capasso (giardino della parrocchia di N.s. di Lourdes) Impareremo a fare un ottimo panetto di sapone per le mani del tutto naturale, economico e sicuro.

Cosa occorre. Grembiule da cucina, occhialini protettivi, una confezione del latte (vuota e ben lavata), un olio essenziale a vostra scelta.

 

Per questi due laboratori, prevediamo un numero chiuso e una piccola quota d’iscrizione come rimborso spese del valore di 10 euro. In sede sarà possibile anche fare la tessera associativa e ricevere un piccolo sconto sulla quota di partecipazione.

Per ogni ulteriore informazione:

info@mdfsorrento.it

Pagina facebook: Quelli del movimento decrescita felice Sorrento

22 luglio 2015 ore 20. Il pensiero decrescente di Francesco

la nuova Enciclica di Papa Francesco è un documento straordinario nella sua capacità di intercettare i nodi politici e i problemi globali che riguardano anche l’Italia del nostro tempo. Il 22luglio p.v. alle ore 20, presso il cortile della Cattedrale di Sorrento, Maurizio Pallante (fondatore del movimento per la decrescita felice) e Don Alessandro Colansanto (Esperto diocesano della dottrina sociale della Chiesa) presenteranno e discuteranno con la cittadinanza della penisola sorrentina l’enciclica papale “Laudato Sii. Sulla cura della casa comune”.

Questa occasione costruita insieme dal Movimento per laDecrescita Felice, dalla Parrocchia della Cattedrale, dal Cmea, dal WWF, dall’associazione culturale Eta Beta, dal gruppo escursionisti Ulyxes, vuole essere un momento importante di riflessione e rifondazione anche per le strategie di confronto del fare politica in penisola sorrentina. L’ambiente è la risorsa dalla quale ripartire per costruire consapevolmente e necessariamente una diversa interazione anche tra le amministrazioni della penisola sorrentina.

Pensiamo che la tua partecipazione, sia fondamentale per testimoniare la volontà di guardare avanti prendendo in considerazione l’invito forte di Papa Francesco alla società civile.

Dalle ore 18 presso il sagrato della cattedrale i soci del circolo di Sorrento vi aspettano per conoscervi e per mostrare alcuni dei lavori che svolgono durante i laboratori del saper fare.

Sarà possibile, per chi lo desidera, durante tutta la serata, tesserarsi al Movimento Nazionale e al circolo locale.

E’ arrivato il tempo di passare dalle parole ai fatti.

Vi aspettiamo numerosi.

 

 

 

Ti aspettiamo,

 

Alessandro Lauro (MDF Sorrento)

Don Carmine Giudici (Parroco della Cattedrale di Sorrento)

Giovanni Fiorentino (Direttore del C.M.E.A.)

Mariella Nica (Ass. Culturale Eta Beta)

Salvatore Donnarumma (Ass. Escursionisti Ulyxes)

Claudio d’Esposito (WWF Penisola Sorrentina)